ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: col voto in ritardo di Dresda SPD e CDU si giocano la cancelleria

Lettura in corso:

Germania: col voto in ritardo di Dresda SPD e CDU si giocano la cancelleria

Dimensioni di testo Aa Aa

Oggi alle urne, i 219 mila elettori di Dresda, potrebbero risolvere la crisi politica tedesca e decidere chi sarà alla guida del prossimo governo. La circoscrizione Dresda 1 non ha votato alle politiche del 18 settembre a causa della morte di una candidata.

I 3 seggi in ballo sono proprio quelli che servirebbero all’SPD per annullare lo svantaggio rispetto alla CDU. Secondo la legge elettorale tedesca, che mescola proporzinale a uninominale diretto, per riuscirci i socialdemocratici dovrebbero ottenere almeno 140 mila voti, cosa ritenuta improbabile da tutti gli analisti. Dresda, città della Sassonia, land dell’est, non ha mai concesso un così ampio successo ai socialdemocratici. Eppure, e forse proprio per questo, se l’SPD riuscisse a conquistare almeno 2 dei seggi in palio, allora entrerebbe in gioco l’effetto psicologico. Già protagonista di una rimonta elettorale inaspettata, Gerhard Schröder, potrebbe pretendere di conservare la cancelleria in un governo di grande coalizione con i cristiano-democratici e Angela Merkel, che ha fatto una campagna deludente, dovrebbe farsi da parte. I negoziati fra i due più grandi partiti tedeschi sono già cominciati, ma in sordina, perché tutti aspettano i risultati di Dresda, per mettere le carte in tavola. Stasera da Dresda giungerà forse il nome del prossimo cancelliere tedesco.