ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentati di Bali: erano kamikaze

Lettura in corso:

Attentati di Bali: erano kamikaze

Dimensioni di testo Aa Aa

Un videoamatore ieri ha filmato gli attimi precedenti uno degli attentati di Bali. La videocamera cattura le immagini di un giovane che, zainetto sulle spalle, cammina fra i tavoli di un locale di Jimbaran. Pochi attimi dopo, l’esplosione e il dubbio è che il kamikaze sia proprio quel ragazzo con lo zainetto.

La tesi degli attentatori suicidi in azione fra Kuta beach e Jimbaran sembra precisarsi perché sono stati trovati dei corpi senza testa e questa, secondo gli inquirenti è la firma che lascia il kamikaze. La serie di esplosioni che ha colpito bar e ristoranti ha provocato almeno 26 morti, oltre 100 feriti e una ventina di dispersi. Per ora sono state identificate le salme di 12 indonesiani, fra loro anche un bambino, 2 australiani e 1 giapponese. Secondo la Farnesina, sulla lista delle vittime non risulterebbero italiani. L’isola di Bali ripiomba sotto la cappa del terorrismo 3 anni dopo il duplice attentato di Kuta beach, che aveva provocato 202 morti. Allora si puntò il dito contro la Jamaa Islamiya, braccio indonesiano di Al quaida. Oggi, le indagini si orientano sull astessa pista.