ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corsica: degenera una manifestazione contro la privatizzazione della SNCM

Lettura in corso:

Corsica: degenera una manifestazione contro la privatizzazione della SNCM

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si allentano in Corsica le tensioni per la privatizzazione della compagnia marittima SNCM.

In duemila sono scesi in piazza oggi a Bastia: una manifestazione degenerata di fronte alla prefettura della città. Alcune persone a volto coperto hanno lanciato pietre e bulloni contro le forze dell’ordine che hanno risposto con i lacrimogeni. Non ha risollevato la situazione il rilascio, ieri sera, dei marinai e dei sindacalisti coinvolti nel dirottamento dimostrativo della nave Pascal Paoli. Oggi all’alba la polizia francese ha forzato i picchetti al porto di Ajaccio e ai terminali petroliferi di Marsiglia, fermi da giorni per protesta contro la privatizzazione della Société nationale Corse-Méditéranée. Sulla scia delle proteste, Parigi ha sollecitato l’autorizzazione europea a mantenere una partecipazione statale pari al 25% nella compagnia, sull’orlo de fallimento. Un piano che incontra comunque le resistenze dei marinai della SNCM perché non salva i 400 posti di lavoro a rischio.