ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: un centinaio di morti in 12 ore

Lettura in corso:

Iraq: un centinaio di morti in 12 ore

Dimensioni di testo Aa Aa

Non c‘è tregua in Iraq. L’ultimo attentato stamane alle nove locali. Un’autobomba è esplosa in un mercato della città di Hilla, nel sud del paese facendo almeno dieci vittime più di venti feriti.

Uno stillicidio di attacchi che non dà tregua all’Iraq: si apprende oggi che le esplosioni di ieri a Balat, a nord della capitale, sono costate la vita non a sessanta, ma ad almeno 85 persone, di cui 22 bambini e 35 donne. Un bilancio ancora provvisorio secondo le autorità, convinte che i morti possano superare in totale il centinaio. Tre autobombe sono scoppiate ieri sera a dieci minuti l’una dall’altra: la prima vicino a una banca della città, la seconda di fronte a un commissariato, la terza in un mercato. La cellula irachena di Al Qaeda, guidata da Abou Mussab Al Zarkawi, ha lanciato, il 14 settembre, una “guerra totale” contro la comunità sciita. Quel giorno a Bagdad morirono 130 persone.