ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Algeria al voto sul progetto di amnistia del presidente Bouteflika

Lettura in corso:

Algeria al voto sul progetto di amnistia del presidente Bouteflika

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli algerini votano oggi sulla “Carta per la pace e la riconciliazione nazionale” voluta dal presidente Abdelaziz Bouteflika per mettere fine a 14 anni di violenze che hanno fatto oltre 150 mila morti. Un testo, e un referendum, controversi. L’opposizione ha invitato al boicottaggio, denunciando che la Carta è uno strumento che il presidente intende usare per rinforzare il suo potere e insabbiare la questione delle persone fatte sparire negli anni Novanta dalle forze di sicurezza. La carta prevede “l’estinzione dei procedimenti giudiziari” per gli integralisti islamici che si sono già arresi o che si arrenderanno, con l’esclusione dei colpevoli di massacri collettivi, stupri e attentati dinamitardi in luoghi pubblici. Una clausola, però, implica anche che, votando sì, gli algerini mettano una pietra sopra alle responsabilità dello Stato nelle sparizioni di migliaia di algerini ritenuti vicine ai gruppi armati islamici.Un ex militare dice che non andrà a votare fintanto che non saprà che fine hanno fatto i corpi dei suoi familiari. Un giorno, tornato da una missione, ha trovato a casa solo la sorellina, che era riuscita a nascondersi alle forze di sicurezza.Il governo in questi casi propone un indennizzo in denaro, respinto dalle famiglie degli scomparsi, che ieri hanno tenuto una manifestazione chiedendo invece di conoscere la verità.Un’altra clausola della Carta contestata dall’opposizione è quella che consegnerebbe a Bouteflika poteri tali da poter modificare la costituzione in modo da consentirgli un terzo mandato presidenziale.