ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Svizzera estende gli accordi di libera circolazione ai 10 nuovi paesi Ue

Lettura in corso:

La Svizzera estende gli accordi di libera circolazione ai 10 nuovi paesi Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

In Svizzera l’“idraulico polacco” non fa paura e il governo festeggia la vittoria del referendum. Gli elvetici ieri hanno votato, con il 56 per cento di sì, per l’estensione degli accordi di libera circolazione ai dieci nuovi paesi membri dell’Unione europea. Contro il timore di un’invasione da Est di manodopera a basso costo, il governo ha programmato un processo graduale e regole precise, come ha assicurato il presidente Samuel Schmid: “Oggi, la popolazione svizzera ha deciso di estendere la libera circolazione delle persone ai nuovi paesi dell’Unione. Allo stesso tempo, sono state accettate misure più severe contro il dumping sociale e salariale”.Prosegue quindi la marcia d’avvicinamento dell’euroscettica Svizzera a Bruxelles: lo scorso giugno una maggioranza del 54,6 per cento aveva approvato l’adesione agli accordi di Schengen e Dublino, sui controlli alle frontiere, la sicurezza e l’asilo.