ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siniscalco lascia. Economia torna a Tremonti. Prodi: ora il governo si dimetta.

Lettura in corso:

Siniscalco lascia. Economia torna a Tremonti. Prodi: ora il governo si dimetta.

Dimensioni di testo Aa Aa

Il testimone torna a Giulio Tremonti, nuovo ministro dell’economia nel governo Berslusconi.

Poche ore dopo le dimissioni del tecnico Domenico Siniscalco giunte ad appena otto giorni dalla presentazione della finanziaria in Parlamento, quella presa da Berlusconi è una scelta in extremis. Tremonti stesso aveva lasciato la guida di Via 20 Settembre 14 mesi fa per poi rientrare nel governo con l’incarico di vice premier. Stando alle indicazioni emerse dal vertice di Forza Italia, Tremonti partirà per il meeting del Fondo Monetario Internazionale insieme ad Antonio Fazio. Ed è proprio il dissenso con il governatore di Bankitalia ad aver spinto Siniscalco a rassegnare le dimissioni. Secondo il professore di Torino il governo è stato incapace di prendere posizione su una questione che ha bloccato il Paese. Ora è Berlusconi stesso a dichiarare che “Antonio Fazio è incompatibile con la credibilità nazionale”. L’opposizione a questo punto chiede che il governo lasci: “A nome dell’Unione ha detto Romano Prodi – considerata la gravità delle circostanze, chiedo le dimisisoni del governo e chiedo che si vada immediatamente a nuove elezioni”. E’ un vero terremoto politico quello creato dalla dimissioni di Siniscalco. Alla fine del vertice di Forza Italia a Palazzo Grazioli, il leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini ha annunciato che chiederà venga affrontata “la questione della premiership per rilanciare la coalizione di maggioranza”.