ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: sono gli uragani a stabilire il prezzo del petrolio

Lettura in corso:

USA: sono gli uragani a stabilire il prezzo del petrolio

Dimensioni di testo Aa Aa

La storia si ripete. Dopo Katrina, Rita. Sono gli uragani che spazzano gli Stati Uniti a stabilire il prezzo del petrolio. La tempesta tropicale che sta per abbattersi sul Golfo del Messico rischia di provocare nuove devastazioni. E la reazione dei mercati è stata immediata: a Londra il barile di brent ha superato i 65 dollari, a New York il greggio veleggia oltre i 68.

La spiegazione è semplice. Rita sta per colpire le aree su cui sorgono il 90% delle raffinerie statunitensi: Golfo del Messico, Texas e Louisiana. Risultato: il prezzo del petrolio ha ripreso a correre perchè i mercati temono di restare a secco. Nell’area già colpita da Katrina e ora interessata da Rita più di metà degli impianti non è stato ancora rimesso in funzione. E anche quelli riparati rischiano di restare inutilizzati. Le grandi compagnie statunitensi hanno già iniziato a evacuare i propri dipendenti e si preparano al peggio.