ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uzbekistan. Alla sbarra i ribelli islamici. Rischiano la pena di morte

Lettura in corso:

Uzbekistan. Alla sbarra i ribelli islamici. Rischiano la pena di morte

Dimensioni di testo Aa Aa

A Tashkent in Uzbekistan è cominciato il processo contro i ribelliarrestati nel maggio scorso durante i sanguinosi moti scoppiati nella valle del Ferghana.Per il regime gli uomini finiti dietro le sbarre sono terroristi responsabili tra l’altro della morte di numerosi civili e di membri delle forze di sicurezza.Rischiano tutti una condanna alla pena capitale.

Il Palazzo di Giustizia dove si svolge il processo stamane era presidiato da un imponente schieramento di polizia.Segno che la tensione è ancora molto alta. La ribellione scoppiata il 13 maggio scorso ad Andijan nell’est dell’Uzbekistan era stata sedata con un bagno di sangue.Secondo alcune organizzazioni umanitarie internazionali i morti sarebbero stati piu di mille.Le forze di sicurezza del regime erano intervenute dopo che gruppi di uomini armati avevano preso d’assalto un carcere liberando alcuni uomini d’affari detenuti con l’accusa di terrorismo.Registi della rivolta, secondo Tashkent, sarebbero stati alcuni movimenti islamici fondamentalisti. Nei mesi scorsi l’Onu aveva chiesto invano la creazione di una commissione d’inchiesta indipendente per fare luce sul massacro.