ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, carri armati britannici sfondano un carcere per liberare due militari

Lettura in corso:

Iraq, carri armati britannici sfondano un carcere per liberare due militari

Dimensioni di testo Aa Aa

Per liberare due soldati britannici, a Bassora sono tornati in scena i carri armati. Per la principale città dell’Iraq meridionale quella di ieri è stata una delle giornate più caotiche dalla fine della guerra.

Nel pomeriggio la folla inferocita ha dato alle fiamme due cingolati venuti in soccorso dei militari arrestati dalle forze irachene. I soldati, che vestiti con abiti civili si trovavano in missione segreta, avevano probabilmente insospettito la polizia locale. Una volta fermati, hanno aperto il fuoco contro gli agenti senza però riuscire a sfuggire alla cattura. Secondo le autorità irachene, l’esercito britannico ha inviato più tardi altri 6 carri armati, sfondando il muro del carcere e permettendo la fuga, oltre che dei suoi soldati, anche di altre decine di detenuti. Londra ha ammesso l’abbattimento di un muro affermando tuttavia di avernegoziato il rilascio dei suoi militari. A Bassora, che fino alle scorse settimane aveva goduto di un clima di relativa calma, la tensione tra l’esercito britannico e la popolazione sta salendo, anche in seguito alla cattura – domenica – di un esponente dell’Armata del Mahdi che fa capo al leader sciita Moqtada al-Sadr.