ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Corea del nord rinuncia alle armi atomiche, in cambio di aiuti e energia

Lettura in corso:

La Corea del nord rinuncia alle armi atomiche, in cambio di aiuti e energia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Corea del nord rinuncia al suo programma nucleare. Con una stretta di mano si sono chiusi a Pechino due anni di negoziati a sei, che hanno visti impegnati oltre alle due Coree, Russia, Cina, Stati Uniti e Giappone.

Ora tuttavia, secondo gli Stati Uniti è fondamentale verificare che alle parole seguano i fatti.“Non abbiamo intenzione – ha detto il rapresentante statunitense Christopher Hill – di venire in Corea del Nord a cercare le strutture nucleari. Ci aspettiamo che siano le autorità locali a mostrarle, e presto. E’ nel loro interesse. Prima lo fanno, meglio è”. Pyongyang, accettando il Trattato di non proliferazione nucleare, riaprirà le porte agli ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, cacciati nel 2003. In cambio ha ottenuto garanzie di sicurezza e soprattutto la promessa di aiuti in petrolio e energia, oltre al diritto in linea di principio di avviare un programma nucleare civile. La Russia in particolare si impegna a costruire un reattore destinato alla produzione di energia nel paese.