ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni Germania. Schroeder e Merkel si contendono il diritto a governare.

Lettura in corso:

Elezioni Germania. Schroeder e Merkel si contendono il diritto a governare.

Dimensioni di testo Aa Aa

Una mezza vittoria o una mezza sconfitta? Quella uscita dalle urne è una Germania con due cancellieri in pectore e nessun cancelliere di fatto.

Gherard Schroeder, combattivo più che mai, sorride ad un risultato che ha rivoltato i sondaggi regalandogli una situazione di quasi parità con l’avversaria cristiano democratica. Nella sede dell’Spd di Berlino si è detto pronto ad altri 4 anni di governo, ha ringraziato i suo elettori e lodato la forza di reagire dimostrata dal partito. Grande favorita nei sondaggi, grande sconfitta nei seggi, la Cdu-Csu non ha raggiunto la maggioranza assoluta. Ma Angela Merkel, primo cadidato dell’Est e prima donna in lizza per la Cancelleria, non si scompone. E’ convinta che spetti a lei il compito di riformare il Paese attraversato da una crisi economico-sociale che gli ha valso il titolo di “grande malato d’Europa”: “Siamo il più forte schieramento in Parlamento. Abbiamo chiaramente il mandato di formare un governo. Ormai la campagna è finita e dobbiamo pensare al Paese” ha dichiarato la Merkel. Questa la ripartizione dei seggi assegnati nel Bundestag ai cinque partiti: 54 a Die Linke-Pds, la Sinistra Alternativa; 51 ai Verdi di Joschka Fischer; 222 all’Spd; 61 ai liberali dell’Fdp e 225 alla Cdu-Csu. Per aver il risultato ufficiale definitivo bisognerà attendere le preferenze di Dresda, nell’ex DDR, dove la morte di un candidato di estrema destra ha costretto a rinviare il voto al 2 ottobre. Si tratta di 219 mila elettori equivalenti a 2 seggi. Fino ad allora, è il gioco delle trattative.