ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Gran Bretagna espellerà 7 stranieri sospettati di terrorismo

Lettura in corso:

La Gran Bretagna espellerà 7 stranieri sospettati di terrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sette algerini sono stati arrestati dalla polizia britannica e saranno espulsi perché considerati una minaccia alla sicurezza nazionale.

I sette, in passato accusati ma non condannati per il caso della ricina, la sostanza tossica preperata in vista di un possibile attentato, sono stati rinchiusi in un carcere di massima sicurezza. La misura è scattata mentre il governo si apprestava a dettagliare le nuove proposte anti-terrorismo. Nell’annunciarle il ministro dell’interno Charles Clarke ha garantito che gli stranieri indesiderati non saranno mai rispediti in paesi dove rischiano di essere torturati. Anche se, ha precisato Clarke, il pericolo in molte zone non ci sarebbe più: “In molti paesi del Nord Africa si registrano molti meno abusi o torture di quanto, diciamo, sia successo in passato”. Il pacchetto studiato dopo gli attentati di luglio a Londra, prevede il possibile allungamento della detenzione preventiva da 14 giorni a 3 mesi, da autorizzarsi di settimana in settimana dal magistrato. Diverrebbe reato l’apologia del terrorismo e la partecipazione a un addestramento per la militanza armata. Al momento della richiesta della cittadinanza, inoltre, occorrerebbe dimostrara la propria buona condotta. Il progetto passa al parlamento ma riserve sono state già espresse da alcuni esponenti politici e da organizzazioni per i diritti umani.