ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

New Orleans: presto a casa 180mila sfollati

Lettura in corso:

New Orleans: presto a casa 180mila sfollati

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno un terzo degli abitanti di New Orleans tornerà a casa entro la prossima settimana. Per allora le autorità contano di aver ripristinato acqua, luce e impianto fognario, mandati in tilt dall’uragano Katrina. I quartieri più danneggiati sono quelli abitati dai ceti meno abbienti, mentre le zone più borghesi sono relativamente intatte.

Una volta sgomberate le macerie ed eliminato il fango si procederà alla ricostruzione: 140mila abitazioni andranno comunque demolite. Per chi vuole o deve assolutamente tornare in città la protezione civile ha messo a disposizione case mobili e roulotte. Le stime dei danni provocati da Katrina sono ancora molto approssimative: si parla di una cifra compresa tra i 100 e i 200 miliardi di dollari. Abbastanza perché il Senato contempli la possibilità di varare una sorta di Piano Marshall, da finanziare con capitali pubblici e privati. Alla tragedia di tante vite andate perdute, oltre settecento il numero provvisorio delle vittime in tutta la regione, si aggiungono i casi di negligenza. In diverse case di riposo gli anziani sono stati abbandonati: i morti si contano a decine.