ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disordini in Irlanda del Nord, Londra indica la responsabiltà dei lealisti

Lettura in corso:

Disordini in Irlanda del Nord, Londra indica la responsabiltà dei lealisti

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’organizzazione protestante ha rotto il cessate-il-fuoco in Irlanda del Nord. Si tratta dell’UVF, Forza Volontaria dell’Ulster, alla quale viene addossata la colpa delle ultime tre notti di violenza che hanno portato al ferimento di sessanta fra soldati e poliziotti e all’arresto di sessantatre persone.

Ad indicare la reponsabilità del gruppo è stato il ministro per l’Irlanda del Nord Peter Hain, che ha parlato di una violenza senza scusanti. Hain chiederà al governo di ratificare le sue conclusioni. Queste faranno fede in vista dell’adozione di provvedimenti contro l’organizzazione. Gli scontri sono scoppiati sabato sera dopo che le autorità avevano vietato ai protestanti di attraversare un quartiere cattolico di Belfast per una marcia orangista, in onore cioè di Guglielmo d’Orange, che nel diciassettesimo secolo sconfisse il re cattolico Giacomo secondo.