ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Norvegia: l'alleanza rosso-verde vince le legislative norvegesi

Lettura in corso:

Norvegia: l'alleanza rosso-verde vince le legislative norvegesi

Dimensioni di testo Aa Aa

la Norvegia vira a sinistra. L’elettorato del paese dove si vive meglio al mondo, parola di Onu, ha scelto il programma del leader ed ex premier Jens Stoltenberg che ha promesso di ampliare la spesa sociale.

La sinistra prende tutto, non solo la guida del paese, ma anche la maggioranza assoluta, conquistando 88 seggi sui 169 del parlamento. Stoltenberg intende attingere dai proventi delle risorse petrolifere della Norvegia, terzo esportatore al mondo, per potenziare il sistema scolastico, l’assistenza agli anziani e l’impiego. Secondo statistiche ufficiali, negli anni di governo del centrodestra i poveri, secondo gli standard norvegesi, sono aumentati del 25%. Ha ammesso la sconfitta e annunciato che presenterà le dimissioni, il premier uscente democristiano Kjell Magne Bondevik: la sua coalizione ha conquistato 81 seggi, non è riuscita a imporsi nonostante un bilancio di governo di tutto rispetto, con un’economia in crescita e un tasso di disoccupazione bassissimo. In forte e sorprendente ascesa, il partito di estrema destra di Carl Hagen: con oltre 30 seggi, pari al 22% dei consensi, si trasforma nella seconda forza politica del paese. La vittoria del centro sinistra non cambierà la posizione della Norvegia nei confronti dell’Unione Europea, argomento che non è stato neppure sfiorato in campagna elettorale: i norvegesi hanno rigettato l’ingresso nel ’72 e nel ’94.