ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Festa a Gaza per la partenza delle truppe israeliane dopo 38 anni

Lettura in corso:

Festa a Gaza per la partenza delle truppe israeliane dopo 38 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

È stata un’esplosione di gioia nella striscia di Gaza. Subito dopo l’abbondono delle postazioni militari da parte degli israeliani, l’esercito palestinese e migliaia di giovani hanno invaso le ventuno ex colonie.

Dopo 38 anni di occupazione dalla striscia è scomparsa la bandiera con la stella di David, sostituita da quella verde, bianca, nera e rossa. A Gaza city per una volta gli unici spari che si sono sentiti sono stati quelli dei fuochi d’artificio. Il presidente dell’ANP ha detto che “i palestinesi non avevano provato una gioia come questa da un secolo”. Mahmudd Abbas ha poi messo in guardia gli israeliani affinché non trasformino il territorio “in una grande prigione”. A Kfar Darom e Netzarim sono state prese d’assalto le sinagoghe che gli israeliani si erano rifiutati di demolire. Qui gruppi di giovani hanno rotto i vetri dei luoghi di culto, hanno dato fuoco a un palmeto, e sono saliti sul tetto scandendo Allah Akbar, “Dio è grande”. Per tutta la notte convogli di soldati israeliani e un centinaio di carri armati hanno varcato i passaggi di frontiera tra la Striscia di Gaza e Israele.