ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belfast: fra polizia e lealisti gli scontri più gravi da anni. Decine i feriti.

Lettura in corso:

Belfast: fra polizia e lealisti gli scontri più gravi da anni. Decine i feriti.

Dimensioni di testo Aa Aa

Si aggrava a Belfast il bilancio degli scontri fra polizia e gruppi lealisti.

2 civili e 32 agenti sono rimasti feriti negli incidenti cominciati sabato nei quartieri occidentali di Belfast. A oltre 24 ore di distanza, almeno 700 manifestanti, in gran parte paramilitari lealisti fedeli alla corona britannica, fronteggiano le forze dell’ordine. Per la prima volta da anni, la polizia ha reagito sparando al lancio di bombe molotov e ai colpi d’arma da fuoco. “Dopo gli scontri di ieri notte è un miracolo che non ci siano agenti rimasti uccisi” ha detto il capo della polizia. Le provocazioni degli orangisti erano cominciate quando la polizia dell’Ulster aveva impedito che alcune centinaia di manifestanti attraversassero i quartieri cattolici di Belfast. Circa mille agenti di polizia e altrettanti militari britannici sono impegnati per ripristinare l’ordine pubblico. Gli orangisti uniscono le fascie più radicali dei lealisti nord irlandesi. Ogni anno organizzano centinaia di manifestazioni commemorando la vittoria di re Guglielmo d’Orange sui cattolici nel 1690. Da quando in luglio l’Ira ha dichiarato la fine di 30 anni di lotta armata, le tensioni sono aumentate all’interno delle fazioni protestanti più estremiste che ritengono che Londra abbia ridotto troppo in fretta la propria presenza militare nel Nord dell’isola.