ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza, ultime ore di occupazione israeliana: da domani passa all'Anp

Lettura in corso:

Gaza, ultime ore di occupazione israeliana: da domani passa all'Anp

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ iniziata l’ultima fase del ritiro israeliano da Gaza. Entro l’alba di domani tutti i soldati di Tsahal saranno fuori dalle zone occupate nel 1967. Secondo i piani, il ridispiegamento delle truppe avverrà simultaneamente da tutti i settori della Striscia.

La cerimonia per il passaggio dei poteri all’Autorità nazionale palestinese prevista al valico di Erez, alle 15:30 locali, è stata cancellata all’ultimo minuto. Motivazione: sarebbe stata boicottata dai palestinesi. Stamane, nella consueta riunione settimanale del governo, il premier Sharon ha dato via libera al ritiro definitivo, proclamando la fine dell’amministrazione israeliana su Gaza e approvando il dispiegamento delle guardie di frontiera egiziane lungo la Philadelphia route, una pista di controllo finora pattugliata dagli israeliani. Per definire gli ultimi dettagli dell’accordo tra Israele ed Egitto, che è volto a rendere impossibili traffici di armi destinate ai gruppi palestinesi, oggi è volato al Cairo per colloqui un consigliere del ministro della difesa, Mofaz. Il consiglio dei Ministri di oggi ha anche deciso il destino delle 24 sinagoghe rimaste nei territori liberati, unici edifici ancora in piedi dopo l’evacuazione di oltre 8000 coloni. Le autorità israeliane non procederanno all’abbattimento dei luoghi di culto, lasciando l’impopolare compito ai palestinesi. Nei giorni scorsi la Corte suprema israeliana aveva dato via libera alla loro distruzione.