ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: opposizioni manifestano unite contro Mubarak accusato di brogli

Lettura in corso:

Egitto: opposizioni manifestano unite contro Mubarak accusato di brogli

Dimensioni di testo Aa Aa

Al Cairo le opposizioni manifestano unite denunciando le irregolarità del voto che ha portato Mubarak al quinto mandato da presidente.

Fatto senza precedenti: la manifestazione è tollerata, la polizia non interviene e anzi controlla eventuali reazioni dei sostenitori del presidente. “Mubarak regna in modo illegittimo – dice una manifestante. Non lo riconosciamo come presidente: 24 anni di potere sono abbastanza”. I principali gruppi d’opposizione sono uniti per la prima volta: i liberali di Ayman Nour, leader del parito Ghad (Domani), il movimento popolare Kefaya (Basta) capeggiato da George Ishaq e il partito Wafd di Noman Gomaa. Secondo i dati della commissione elettorale, la cui decisione non può essere contestata davanti a un tribunle, Mubarak ha ottenuto l’88,6% delle preferenze. Dati manipolati, secondo l’opposizione. “Abbiamo monitorato i seggi – dice Ayman Nour – e a quanto ci risulta in tutte le province eccetto tre, avremmo raggiunto il 32,5%. E’ impossibile che i voti delle tre province restanti abbiano abbassato il nostro risultato fino al 7,5%”. L’avvocato quarantunenne, stella nascente del panorama egiziano, è pronto a dare battaglia contro i brogli di cui accusa Mubarak. In attesa delle legislative di novembre, la manifestazione del Cairo è comunque il segno d’una atmosfera politica che si vivacizza.