ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

11/9, commemorazioni a Ground Zero pensando alle vittime di Katrina

Lettura in corso:

11/9, commemorazioni a Ground Zero pensando alle vittime di Katrina

Dimensioni di testo Aa Aa

Quattro anni dopo gli Stati Uniti si sono fermati per commemorare le vittime degli attentati alle Torri gemelle e al Pentagono. Un minuto di silenzio a Ground Zero allo scoccare delle 8 e 46, l’ora in cui quella mattina il primo dei due Boeing si schiantò contro il World Trade Center.

Una commemorazione difficile: la guerra al terrorismo è ancora lontana dall’essere vinta, e lo sforzo militare degli Usa, dopo l’Afghanistan arrivato in Iraq, non basta a far sentire il paese meno vulnerabile. Tra le migliaia di persone presenti c’erano i familiari delle 2750 vittime e il sindaco di New York, Michael Bloomberg. “Oggi, mentre richiamiamo i nomi dei nostri morti, volgiamo il pensiero alla città di Londra, nostra sorella, e a quanti hanno perso la vita negli attentati laggiù. Ai nostri concittadini che soffrono per le conseguenze dell’uragano Katrina va la nostra più profonda solidarietà in questo giorno”. Delle vittime sono stati letti i nomi da parte dei loro familiari, in un clima di grande emozione. Un ricordo che ancora fa male, quello del giorno in cui Osama bin-Laden cercò di cambiare il mondo.