ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza Katrina: sostituito Brown, direttore protezione civile.

Lettura in corso:

Emergenza Katrina: sostituito Brown, direttore protezione civile.

Dimensioni di testo Aa Aa

Con le polemiche sulla gestione dell’emergenza Katrina cominciano a fioccare le prime rimozioni eccellenti.

E’ stato sollevato dal proprio incarico Michael Brown, direttore dell’agenzia della protezione civile Fema. Il quotidiano Washington Post aveva pubblicato un’inchiesta accusando Brown d’occupare il proprio posto solo grazie alla vicinanza politica al presidente Bush. Il nuovo responsabile è il vice-ammiraglio Thad Allen, capo della Guardia Costiera statunitense. Quella da gestire è una situazione ancora critica. Soprattutto a New Orleans. Le operazioni di soccorso propriamente dette possono dirsi quasi concluse: circa 14.000 militari sono ora imepegnati soprattutto nell’evacuare chi si ostina a non voler lasciare le proprie case, ma per molti queste sono purtroppo già divenute una tomba e l’altro ingrato compito é quello di raccogliere i cadaveri. Il bilancio ufficiale delle vittime è ancora provvisorio e certamente destinato ad aggravarsi ma Therry Ebbert, responsabile della sicurezza per New Orleans, ha acceso un barlume di speranza: “Credo che rispetto alle catastrofiche previsioni iniziali il numero dei decessi potrebbe non essere tanto alto” ha detto in conferenza stampa. La cifra ventilata da molti era quella di 10.000 vittime. Mentre le pompe idrovore lavorano a pieno ritmo per bonificare New Orleans, la protezione civile comincia a distribuire un contributo di 2.000 dollari alle famiglie sfollate in Texas.