ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, il presidente Yushenko licenzia la rivale Yulia Timoshenko

Lettura in corso:

Ucraina, il presidente Yushenko licenzia la rivale Yulia Timoshenko

Dimensioni di testo Aa Aa

Una svolta per mettere a tacere le accuse di corruzione nei confronti del suo entourage e per rilanciare la fiducia degli ucraini verso le istituzioni. CosìViktor Yushenko ha giustificato la decisione di licenziare il primo ministro Yulia Timoshenko, la “pasionaria” della Rivoluzione arancione e sciogliere il suo governo.L’annuncio in una conferenza stampa a Kiev, dopo 5 giorni di accesi attacchi politici, reciproche accuse di corruzione e dimissioni di alti esponenti dell’establishment.“D’ora in avanti voglio vedere tutti gli organi delle istituzioni lavorare con spirito d‘équipe – ha detto il presidente ucraino -. Dobbiamo mettere fine al crescente disagio della società e fare in modo che gli ideali della rivoluzione arancione non siano messi in discussione”.Yushenko ha subito nominato un premier ad interim. E’ Yuri Yekhuranov, 57 anni, attuale governatore della regione orientale di Dnepropetrovsk. E’ considerato un tecnico riformatore e ha occupato vari incarichi con l’ex presidente Leonid Kuchma.La guerra tra Yushenko e Timoshenko, per il momento risolta, potrebbe di nuovo riproporsi in occasione delle elezioni legislative in programma nel marzo 2006.