ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: Putin a Berlino per un nuovo gasdotto, polemiche

Lettura in corso:

Germania: Putin a Berlino per un nuovo gasdotto, polemiche

Dimensioni di testo Aa Aa

Una visita-lampo, fitta di impegni e di polemiche: Vladimir Putin si ferma a Berlino solo per qualche ora, per incontrare il cancelliere tedesco Schroeder e la leader dell’opposizione (nonché sfidante alle elezioni del diciotto settembre), Angela Merkel. Ma, soprattutto, il presidente russo è nella capitale tedesca per la firma dell’accordo relativo alla costruzione di un gasdotto che collegherà Vyborg a Greifswald, percorrendo 1.200 km sotto le acque del mar Baltico e bypassando i paesi baltici e la Polonia.Le prime reazioni polemiche sono venute da Varsavia: “la Germania fa una politica tutta sua, al di sopra delle nostre teste”, ha tuonato il presidente polacco Kwasniewski poche ore prima della firma del contratto. Polemiche anche da parte dell’opposizione tedesca. L’accordo prevede la realizzazione del gasdotto da parte di un consorzio formato dalla russa Gazprom e dalle tedesche Eon e Basf: entrerà in funzione – se tutto andrà bene – nel 2010, e potrà trasportare ventisette miliardi di metri cubi di gas all’anno: una volta a regime, però, il volume potrà crescere fino a 55 miliardi di metri cubi. La firma, che avrebbe dovuto avere luogo in ottobre a Mosca (in occasione di un forum energetico), è stata anticipata in considerazione delle elezioni tedesche del diciotto prossimo, dalle quali Schroeder potrebbe uscire sconfitto.