ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sicurezza aerea, verso una lista nera europea. Sospesa la Tuninter in Italia

Lettura in corso:

Sicurezza aerea, verso una lista nera europea. Sospesa la Tuninter in Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Tuninter non potrà volare in Itala. L’Enac, ente nazionale aviazione civile, ha deciso di sospendere la compagnia tunisina, dopo l’incidente costato la vita a sedici persone. Il sei agosto un Atr72 della Tuninter è ammarato a largo di Palermo. Una sciagura dovuta alla mancanza di carburante non segnalata al comandante per un errore nella sostituzione degli indicatori di livello. L’Enac ha ordinato inoltre una verifica di tutta la flotta degli Atr che operano in Italia.

Ma la sicurezza area è all’ordine del giorno anche in Europa. Gli esperti dei venticinque che si sono riuniti a Bruxelles, sono d’accordo sulla necessità di una lista nera delle compagnie aeree che devono essere bandite in tutta l’Unione, un principio difeso dall’eurodeputata Christine De Veyrac. “Stilare una lista nera, è un primo passo positivo- dice. Ma bisogna farla conoscere ai passeggeri. La commissione propone di pubblicarla sul suo sito Internet, va bene, ma deve essere pubblicata anche sul sito degli stati membri. Nel mio rapporto chiedo che sia pubblicata nei luoghi dove passano i viaggiatori, negli aereoporti, nelle agenzie di viaggio, nei tour operator, in breve ovunque un passeggero possa trovarsi” La settimana scorsa, la Francia, il Belgio e la Svizzera hanno presentato la loro lista della compagnie che non potranno piú volare nei loro cieli. La principale difficoltà tuttavia consiste nell’elaborare criteri comuni a livello europeo. La nuova direttiva sulla sicurezza aerea potrebbe entrare in vigore all’inizio del 2006.