ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lotta intestina in seno all'entità palestinese: ucciso Mussa Arafat

Lettura in corso:

Lotta intestina in seno all'entità palestinese: ucciso Mussa Arafat

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato rivendicato da un gruppo armato palestinese, i “Comitati di resistenza popolare”, l’assassinio, la scorsa notte a Gaza di Mussa Arafat, cugino di Yasser.

Il generale, che aveva 69 anni, è stato eliminato attraverso una complessa operazione militare a cui hanno preso parte decine di miliziani armati. Trascinato fuori dalla sua abitazione è stato abbattutto sul selciato con una ventina di colpi d’arma da fuoco. Nel corso della notte i miliziani si sono appostati attorno alla sua lussuosa residenza a sud di Gaza City. Quindi hanno lanciato bombe a mano, uccidendo diverse guardie del corpo. Dopo aver eliminato Mussa Arafat, hanno rapito il figlio Manhal, considerato il suo braccio destro. Mussa Arafat era l’attuale consigliere per gli affari militari del presidente palestinese Mahmoud Abbas. Sotto Arafat era stato capo della sicurezza nazionale, nomina fortemente contestata a Gaza dalla stessa Al Fatah, il movimento di Arafat e Abbas, che considerava l’ex generale il simbolo della corruzione che mina l’Autorità palestinese. L’assassinio rischia di provocare nuove tensioni nella Striscia di Gaza, tanto che ci si aspetta un ritiro anticipato dell’esercito israeliano, previsto per il 15 settembre. Negli ultimi giorni si sono moltiplicati gli incidenti tra soldati e palestinesi, molti impazienti di penetrare negli insediamenti evacuati dai coloni.