ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuova direttiva per combattere l'inquinamento di cave e miniere

Lettura in corso:

Nuova direttiva per combattere l'inquinamento di cave e miniere

Dimensioni di testo Aa Aa

Meno inquinamento dalle miniere. E’ l’obiettivo della nuova legge approvata dal parlamento europeo.

Fino ad ora non esisteva alcuna regolamentazione comunitaria in materia, nonostante i rifiuti prodotti dalle cave rappresentino il 29% dei rifiuti di tutta l’Unione, circa 400 milioni di tonnellate ogni anno. Per ottere l’autorizzazione e sfruttare le miniere, gli industriali dovranno fornire garanzie finanziarie per il risanamento del sito, dopo la chiusura dell’attività. Dovranno anche impegnarsi a ripulire il terreno circostante e le acquecontaminate dai rifuti. Gli eurodeputati hanno reso piú severa la direttiva che ora dovrà essere approvata dagli stati membri per entrare in vigore. La legge servirà soprattutto ad inasprire le norme nei paesi dell’Europa dell’est, dove sono ancora numerose le miniere. E’ una direttiva pensata dopo la catastrofe di Baia Mare in Romania. Cinque anni fa, con la rottura di una diga, circa 100 000 metri cubi di acque di scarico, inquinate da cianuro e metalli pesanti finirono nel Danubio. Le conseguenze si avvertirono fino in Ungheria.