ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa si mobilita per aiutare gli USA

Lettura in corso:

L'Europa si mobilita per aiutare gli USA

Dimensioni di testo Aa Aa

Una decina di paesi europei hanno offerto assistenza agli Stati Uniti che hanno accettato aiuti per far fronte all’emergenza Katrina.

Tra i primi a partire, diciassette persone della Croce Rossa Francese. Parigi spedirà anche 300 tende e un migliaio di brandine. Il Belgio sarà presente con medici e ingegneri civili come spiega un volontario: “Siamo due gruppi, uno partirà per Baton Rouge, molto vicino alla zona del disastro, nel nord di New Orleans, nello stato della Luisiana. L’altro gruppo andrà a Montgomery, nell’Alabama”. Gli Stati Uniti hanno chiesto soprattutto coperte, kit per il primo soccorso, depuratori per l’acqua e alimenti liofilizzati. L’Unione europea intende nominare un responsabile della coordinazione sul campo. Spiega la portavoce della commissione, Barbara Helfferich: “Con la richiesta di intervento, abbiamo ricevuto una lista particolare di beni dagli Stati Uniti. L’abbiamo trasmessa al nostro centro di informazione della protezione civile europea che a sua volta la trasmette agli stati membri, per vedere chi puo’ offrire cosa e rispondere alle particolari richieste” Anche Gran Bretagna e Italia hanno contribuito immediatamente. Dall’aereoporto romano di Ciampino sono partiti medicinali e alimenti per l’infanzia, ma anche un team della protezione civile per verificare che gli aiuti siano utilizzati correttamente. In tutto il mondo 60 paesi intendono mobilitarsi, oltre ai tradizionali alleati di Washington, persino Cuba ha offerto di inviare un migliaio di medici e tonnellate di medicinali. La risposta americana potrebbe farsi attendere. .