ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, chiusa la campagna elettorale. Favorito il presidente Mubarak

Lettura in corso:

Egitto, chiusa la campagna elettorale. Favorito il presidente Mubarak

Dimensioni di testo Aa Aa

Saranno elezioni senza sorprese, le presidenziali di mercoledi prossimo in Egitto, per le quali ieri è stata chiusa la campagna elettorale. Hosni Mubarak, il settantasettenne presidente in carica dovrebbe essere rieletto per un quinto mandato della durata di sei anni.

Ancorchè scontate, le elezioni egiziane sono comunque storiche. Per la prima volta infatti sono in lizza più candidati, ben dieci in totale, anche se nessuno di loro rappresenta davvero una opposizione al raiss. Mubarak nell’ultimo giorno di campagna ha parlato ai suoi sostenitori, promettendo “entusiasmo e onore” in cambio del sostegno elettorale. Tra gli sfidanti potrebbe ottenere un risultato interessante il quarantenne giornalista Ayman Nour, il cui arresto, a gennaio, provocò reazioni della Casa Bianca. Nour è il leader di al-Ghad, il partito che ha fondato dopo l’espulsione da al-Wafd, la formazione di Noaman Gomaa. Gomaa, avvocato di settantun anni, in campagna elettorale ha smentito tutte le voci di una sua intesa con Mubarak in cambio della chiamata al governo. “Sono candidato per vincere”, ha detto ai suoi. Tra chi liquida le elezioni definendole una farsa, oltre ai partiti della sinistra e al movimento Kifaya, ci sono anche i Fratelli Musulmani, partito religioso che in Egitto, benché fuori legge, raccoglie ampi consensi.