ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush nomina il giudice capo della Corte Suprema: è John Roberts

Lettura in corso:

Bush nomina il giudice capo della Corte Suprema: è John Roberts

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà il 17esimo giudice capo della Corte Suprema americana: John Roberts, scelto oggi dal presidente Bush. Adesso occorre il via libera del Senato, ma la nomina, prevista per la prossima settimana, è scontata.

Roberts, 50 anni, era già stato nominato nel luglio scorso giudice della massima istanza americana al posto di Sandra Day O’Connor, presto in pensione, ma la morte di William Rehnquist ha cambiato la sua posizione. Roberts succede a una figura imprescindibile del panorama politico americano: designato giudice da Richard Nixon nel 1971, alla testa della corte suprema dal 1986, Rehnquist ha occupato la sua funzione sino alla morte, sabato scorso. Se il presidente cambia ogni otto anni il giudice della Corte suprema rimane in carica a vita: Rehnquist ha presieduto il processo per “impeachment” a Bill Clinton, e fu tra quanti decisero di fermare il riconteggio dei voti in Florida, nel 2000, assicurando a George W. Bush la vittoria. La Corte Suprema ha tra gli altri il compito di interpretare la costituzione e di decidere su questioni delicate come l’aborto.