ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morto il presidente della corte suprema americana Renquist

Lettura in corso:

Morto il presidente della corte suprema americana Renquist

Dimensioni di testo Aa Aa

È scomparso questa notte all’età di ottantanni il presidente della corte suprema degli Stati Uniti Thomas Renquist. All’uomo lo scorso ottobre era stato diagnosticato un cancro alla tiroide.

La sua morte lascia nella massima magistratura due scranni vacanti, dopo che per dodici anni non ce n’era stato nessuno. A luglio, infatti, s’era dimessa la giudice Sandra Day O’Connor. Renquist, esponente conservatore, fu nominato alla corte suprema nel 1971 dal presidente Richard Nixon. Quindici anni dopo divenne presidente. La sua corte si è dovuta pronunciare su casi delicati come quello dell’impeachement contro Clinton per il caso Lewinski, e sulle contese elezioni del 2000 che portarono alla presidenza George walker Bush. Al posto di Renquist dovrebbe essere nominato un altro ultraconservatore. In pole position ci sono il giudice nero Clarence Thomas e e l’italo-americano Antonin Scalia.