ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Beslan: rabbia e dolore nell'anniversario della tragedia

Lettura in corso:

Beslan: rabbia e dolore nell'anniversario della tragedia

Dimensioni di testo Aa Aa

A Beslan è il giorno del ricordo, del dolore e delle polemiche. Un anno fa la strage degli innocenti, l’incubo del sequestro della scuola numero uno da parte di un commando di terroristi ceceni. Un incubo del quale la cittadina dell’Ossezia del Nord non si è ancora liberata. Tre giorni di terrore, 331 morti, la maggioranza bambini. C‘è chi ha portato un fiore, chi una candela, chi la foto del proprio caro. È una processione lenta, straziante, i parenti delle vittime avanzano accompagnati dalle note del requiem di Mozart.

È un dolore composto, privato che esplode solo di fronte ai 331 volti allineati nella palestra della scuola. Padri e madri che tra i singhiozzi continuano a chiedersi perchè.