ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, ucciso dall'esercito Usa un tecnico del suono Reuters

Lettura in corso:

Iraq, ucciso dall'esercito Usa un tecnico del suono Reuters

Dimensioni di testo Aa Aa

Colpi d’arma da fuoco dei soldati Usa contro operatori della Reuters. È così che, secondo la polizia irachena, è morto a Bagdad il tecnico del suono Walid Khaled, ed è stato ferito il cameraman Haider Kadhem, entrambi inviati nella capitale dall’agenzia giornalistica per un servizio.

L’ambasciatore americano in Iraq, Zalmay Khalizad, ha così cercato di giustificare l’accaduto: “A volte si commettono errori. E quando si commettono, indaghiamo e poi riferiamo i risultati dell’inchiesta. Questa è una sfortunata… aggiunta agli errori che si commettono quando si conducono operazioni militari”. Khaled, trentacinque anni, è stato raggiunto da un proiettile al volto e almeno quattro al petto mentre si trovava alla guida di un’auto. Il collega feritoKadhem è stato trattenuto dai militari Usa e dodici ore dopo era ancora sotto interrogatorio.