ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, ucciso dall'esercito Usa un tecnico del suono Reuters

Lettura in corso:

Iraq, ucciso dall'esercito Usa un tecnico del suono Reuters

Iraq, ucciso dall'esercito Usa un tecnico del suono Reuters
Dimensioni di testo Aa Aa

Colpi d’arma da fuoco dei soldati Usa contro operatori della Reuters. È così che, secondo la polizia irachena, è morto a Bagdad il tecnico del suono Walid Khaled, ed è stato ferito il cameraman Haider Kadhem, entrambi inviati nella capitale dall’agenzia giornalistica per un servizio.

L’ambasciatore americano in Iraq, Zalmay Khalizad, ha così cercato di giustificare l’accaduto: “A volte si commettono errori. E quando si commettono, indaghiamo e poi riferiamo i risultati dell’inchiesta. Questa è una sfortunata… aggiunta agli errori che si commettono quando si conducono operazioni militari”. Khaled, trentacinque anni, è stato raggiunto da un proiettile al volto e almeno quattro al petto mentre si trovava alla guida di un’auto. Il collega feritoKadhem è stato trattenuto dai militari Usa e dodici ore dopo era ancora sotto interrogatorio.