ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attacco Kamikaze in Israele: sfiorata la strage

Lettura in corso:

Attacco Kamikaze in Israele: sfiorata la strage

Dimensioni di testo Aa Aa

Sfiorata la strage in Israele. A Beer Sheva, una città nel Negev, un kamikaze si è fatto esplodere in una stazione degli autobus facendo una ventina di feriti di cui almeno due versano in gravi condizioni.

Il kamikaze avrebbe destato i sospetti del conducente dell’affollato autobus numero nove, che lo avrebbe dissuaso a salire sulla vettura dicendogli che la destinazione finale della corsa non era Soroka e allertando subito i servizi di sicurezza. A quel punto l’uomo è stato seguito dagli agenti fino a quando non ha azionato l’esplosivo. L’attacco, che non è stato ancora rivendicato, arriva all’indomani dell’annuncio dei gruppi radicali palestinesi di voler scatenare l’inferno in Israele.Secondo una fonte anonima dell’esercito, riportata dalla Radio militare, l’attacco sarebbe partito da Hebron in Cisgiordania. Il ministro degli Esteri del governo Sharon, Simon Peres commentando il fatto ha detto: “Ne trarremo le dovute conseguenze, speriamo che l’Anp faccia altrettanto. Perché il terrorismo non sta minando solo la sicurezza di Israele ma anche il destino della Palestina”.Si tratta del primo attentato dal ritiro di Israele da Gaza e potrebbe avere forti ripercussioni sul processo di pace. Oggi il governo Sharon firma l’accordo con l’Egitto per il dispiegamento della polizia di frontiera che controllerà i confini con la Striscia di Gaza.