ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Continua allarme incendi in Portogallo. Fiamme anche in Spagna e Francia

Lettura in corso:

Continua allarme incendi in Portogallo. Fiamme anche in Spagna e Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il terzo anno consecutivo l’estate portoghese si trasforma in catastrofe naturale.

Se fino a ieri erano una trentina gli incedi che sfuggivano al controllo dei pompieri, oggi ce ne sono ancora undici che impegnano vigili del fuoco e volontari civili. Otto zone in fiamme al centro del Paese, in particolare nei distretti di Coimbra, Santarem e Viseu. Altri tre focolai a Nord. Prosegue la corsa agli aiuti provenienti da vari Paesi europei. Già operativi una trentina di agenti della polizia federale tedesca. Ad affiancare gli oltre 3.000 vigili del fuoco portoghesi, 5 elicotteri tedeschi e olandesi, oltre a canadair italiani spagnoli e francesi. Il governo Socrates ha richiesto risorse del Fondo di Solidarietà Europeo, utilizzabile se i danni superano i 3 miliardi di euro o lo 0,6% del Pil del Paese. Intanto non demordono i turisti, almeno quelli italiani. “Abbiamo tutta l’intenzione di continuare la vacanza qui in Portogallo – spiega un signore ch si trova nella zona di Coimbra – a meno che non sia il governo stesso a ritenero oppurtuno che si lasci il Paese”. Allarme rosso anche in Spagna: in Galizia sono impegnati più di 40 agenti della Guardia Civile. Nel corso di quest’estate ben l’81% della totalità degli incendi in Europa sono divampati nella penisola iberica. In Francia i vigili del fuoco sono riusciti a fatica a domare le fiamme che si sono propagate nella zona orientale dei Pirenei. Sono oltre 1.000 gli ettari di terreno andati bruciati durante una sola notte.