ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Svizzera: rubata la leggendaria pietra di Unspunnen

Lettura in corso:

Svizzera: rubata la leggendaria pietra di Unspunnen

Dimensioni di testo Aa Aa

Rubata per la seconda volta la leggenderia pietra di Unspunnen simbolo dell’unità della Federazione elvetica. Spezzata la catena che l’assicurava al blocco di cemento, l’hanno infilata in una sacca sportiva e portata via. Ottanta chili di roccia sottratti in pieno giorno da alcuni individui che sono entrati in azione, agendo indisturbati nella hall di un hotel della cittadina di Interlaken, vicino a Berna, dove era esposta.

Un dipendente si è reso conto di quanto accadeva ma non è riuscito a intervenire in tempo. Il mito del masso di Unspunnen risale al 13 secolo, all’epoca della riconciliziane tra un signore locale von Unspennen e il fondatore di Berna. Da qui il profondo significato che assume per gli elvetici. Che celebrano la ricorrenza il 3 e il 4 settembre con una festa e gare sportive. Stupefatto un membro del comitato organizzatore della festa: “Non ho parole, lo choc è meno forte rispetto alla prima volta, ci si abitua a tutto. Trovo il furto comunque incredibile”. La pietra venne rubata una prima volta nel 1984. Il furto allora fu rivendicato dal gruppo separatista del Giurà. Anche questa volta i sospetti cadono sui separatisti. Costituiti nel gruppo di Bélier, nel 1962, denunciano la dominazione tedesca sul giurà francofono.