ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prosegue l'evacuazione israeliana: entro martedì sgomberata tutta Gaza

Lettura in corso:

Prosegue l'evacuazione israeliana: entro martedì sgomberata tutta Gaza

Dimensioni di testo Aa Aa

Barricate di copertoni e altri oggetti dati alle fiamme. È quel che si sono trovati di fronte stamattina i soldati israeliani inviati a sgomberare l’insediamento di Katif.È ripresa, dopo il riposo sabbatico, l’evacuazione delle colonie. Stamattina, oltre che a Katif, i militari sono intervenuti anche ad Atzmona e Shalev.Entro martedì toccherà a Netzarim, bastione isolato degli ebrei ultraortodossi. Sarà così la fine di quasi quarant’anni di occupazione della Striscia di Gaza.Mercoledì e giovedì le forze israeliane si rivolgeranno verso quattro piccoli insediamenti nella Cisgiordania settentrionale. Preoccupazione ha destato però la notizia che i circa 500 coloni di Netzarim saranno evacuati provvisoriamente ad Ariel, in Cisgiordania. Una ricollocazione che non dovrebbe durare oltre il primo novembre, ma i palestinesi cominciano a temere che Israele intenda non solo mantenere i suoi insediamenti in Cisgiordania, con gli attuali 230 mila abitanti, ma che punti a rafforzarli.

Per il momento però l’Autorità nazionale palestinese si concentra sui territori liberati: il presidente Abbas ha annunciato che gli Stati Uniti hanno concesso un finanziamento di 30 milioni di dollari per la costruzione di impianti di depurazione dell’acqua nella striscia di Gaza.