ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maxi condanna per il colosso farmaceutico Merck. Già migliaia le cause in corso

Lettura in corso:

Maxi condanna per il colosso farmaceutico Merck. Già migliaia le cause in corso

Dimensioni di testo Aa Aa

Duecento cinquanta tre milioni di dollari. È il maxi risarcimento cui è stata condannata la Merck. Il colosso farmaceutico d’oltreatlantico è stato riconosciuto responsabile della morte di un uomo che faceva uso del Vioxx, un farmaco antidolorifico.Robert Ernst, manager e maratoneta, è morto a 59 anni nel 2001 per aritmia cardiaca.

La moglie Carol, che ha fatto causa, ha dichiarato: “Spero che sia un campanello d’allarme per tutte le case farmaceutiche, non solo gli scienziati ma anche i consumatori devono avere il diritto di conoscere gli effetti collaterali dei farmaci”. L’accusa contro la multinazionale si è incentrata soprattutto sul fatto di non aver reso noti i rischi per l’apparato cardio-circolatorio legati alla somministrazione del Vioxx. Il farmaco è stato ritirato dal commercio nel settembre dell’anno scorso, si stima che circa 20 milioni di persone ne abbiano fatto uso. Contro la casa farmaceutica, che ricorrerà in appello, sono già state presentate 3200 denunce negli Stati Uniti. Dopo l’annuncio della condanna di Merck anche un centinaio di australiani ha sporto denunica in tribunale.