ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Disastro aereo in Grecia. Recuperati tutti i 121 corpi delle vittime.

Lettura in corso:

Disastro aereo in Grecia. Recuperati tutti i 121 corpi delle vittime.

Dimensioni di testo Aa Aa

Rimane un enigma il disastro aereo che ha provocato la morte di 121 persone, ieri in Grecia. Il Boeing 737 della compagnia privata cipriota Helios si è schiantato a 40 km da Atene, sulle pendici di una collina, forse per un’improvvisa depressurizzazione.

I soccorritori hanno ritrovato i corpi, carbonizzati, di tutti i 115 passeggeri, fra loro 10 bambini, e dei 6 membri dell’equipaggio. L’apparecchio era partito da Larnaka a Cipro. La sua destinazione finale era Praga, dopo uno scalo nella capitale greca. Prima che si perdesse il contatto radio, il comandante aveva chiesto un atterraggio di emergenza per un guasto al sistema di condizionamento dell’aria. Come prevede la procedura di soccorso, due caccia si sono alzati in volo. I piloti hanno visto la postazione del comandante vuota e, accanto, il copilota accasciato sul sedile. Le maschere d’ossigeno erano tutte scese dai loro alloggiamenti. All’aeroporto di Larnaka ieri, alcuni dei familiari delle vittime gridavano:“Helios assassini!”. Secondo la compagnia, l’apparecchio era stato controllato una settimana fa e, a bordo, tutto era a posto, ma la Helios Airways non è al suo primo problema. Sette mesi fa, tre passeggeri erano stati ricoverati subito dopo l’atterraggio a causa di una depressurizzazione nella carlinga. La Helios Airways è stata creata nel ’99 e acquistata nel 2004 dal tour operator britannico Libra Holidays. Saranno le scatole nere, entrambe recuparate, a far luce, sull’incidente, che lascia perplessi gli esperti.