ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: si temono scontri tra ebrei e mussulmani sulla Spianata delle Moschee

Lettura in corso:

Israele: si temono scontri tra ebrei e mussulmani sulla Spianata delle Moschee

Dimensioni di testo Aa Aa

Gerusalemme città santa ma anche città assediata oggi dalle forze di sicurezza israeliane, decise a impedire disordini in una giornata tanto delicata.

Oggi non solo è la vigilia dell’ evacuazione delle colonie di Gaza, ma è anche una ricorrenza luttousa per la tradizione ebraica. I più religiosi, a centinaia, si sono dati appuntamento sin da ieri sera al Muro del Pianto per digiunare, pregare e commemorare la distruzione, due volte, del loro tempio a Gerusalemme, e per piangere lo sgombero degli insediamenti nella Striscia, già vissuto come lo smantellamento di un terzo, simbolico tempio. Alcuni tra i religiosi più oltranzisti appartenenti al gruppo dei “Fedeli del Monte del Tempio”, hanno minacciato di raggiungere la Spianata delle Moschee che sovrasta il Muro venerato dagli ebrei. Per questo i palestinesi aderenti al Movimento Islamico di Israele hanno deciso di difendere i loro luoghi sacri. La polizia ha dunque previsto di consentire l’accesso alle moschee solo agli uomini con carta d’identità israeliana ed età superiore ai 45 anni, e alle donne. Migliaia di agenti della polizia israeliana sono pure mobilitati in tutta la Città Vecchia per impedire scontri tra mussulmani ed ebrei anche nei quartieri commerciali.