ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri Lanka: assassinato il ministro degli esteri. Il paese in stato d'emergenza

Lettura in corso:

Sri Lanka: assassinato il ministro degli esteri. Il paese in stato d'emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Sotto accusa i servizi segreti a Sri Lanka, dove ieri sera è stato assassinato il ministro degli esteri. Nel paese vige ora lo stato di emergenza.

Nonostante le strette misure di sicurezza, Lakshman Kadirgamar, 73enne, è stato ucciso mentre usciva dalla sua piscina. La polizia ha trovato un treppiede per fucile di precisione in una casa vicina, vuota al momento dell’attentato. I giornali così come i primi commentatori hanno puntato il dito sui separatisti Tamil che da oltre vent’anni hanno scelto la lotta armata, costata migliaia di vittime, per far valere le loro rivendicazioni. Nelle scorse ore però la guerriglia ha smentito qualsiasi implicazione. Il ministro era iperprotetto: pur di etnia Tamil era cristiano, e aveva fatto dichiarare illegale il movimento separatista da Stati Uniti e Gran Bretagna. Un centinaio di guardie del corpo lo proteggevano notte e giorno, tutti membri dei corpi di elite, coadiuvati dai servizi di intelligence di esercito e polizia. Le Tigri Tamil, che osservano un cessate il fuoco da più di tre anni, hanno fatto sapere che lo stato di emergenza mette seriamente a rischio a tregua siglata col governo centrale.