ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ritiro israeliano: la Striscia di Gaza potrebbe essere solo un inizio

Lettura in corso:

Ritiro israeliano: la Striscia di Gaza potrebbe essere solo un inizio

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo ministro israeliano Ariel Sharon ha annunciato che il piano di disimpegno potrebbe interessare successivamente più colonie della Cisgiordania. Per il momento sono quattro gli avamposti cisgiordani contemplati nel progetto del ritiro: è previsto che le poche centinaia di coloni che vi abitano siano evacuati all’inizio di settembre.

Sono 120 le colonie presenti in Cisgiordania, 21 quelle della Striscia di Gaza con i giorni ormai contati. A pochi giorni dall’ultimatum, alcune questioni sono diventate incandescenti, è il caso del trasferimento delle 48 tombe del cimitero di Neve Dekalim. Il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli: se molti dei coloni sperano in un miracolo, negli Usa, si cerca di far cambiare il corso degli eventi moltiplicando le manifestazioni di solidarietà. I coloni che saranno ancora nelle loro abitazioni il 15 agosto riceveranno un ultimatum di 48 ore, dopodiché, il 17 chi non se ne sarà andato verrà trasportato via di forza.