ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

5 anni fa la tragedia del Kursk

Lettura in corso:

5 anni fa la tragedia del Kursk

Dimensioni di testo Aa Aa

Quinto anniversario della tragedia del sottomarino Kursk. L’evento è stato commemorato oggi in diverse città della Russia. A Mosca picchetto d’onore della Marina e corona di fiori deposta ai piedi del monumento dedicato ai 118 membri dell’equipaggio, tutti morti, secondo la versione ufficiale, in seguito all’esplosione accidentale di un siluro a bordo del sottomarino.

Per tanti parenti delle vittime quei giorni nell’agosto del 2000 furono strazianti. “Credo che la Marina abbia fatto il possibile per salvarli, dice Sofia Leonova, madre di uno dei marinai morti. Anche se avrebbero dovuto dirci subito che non c’era speranza, invece per dodici giorni, sino al 24 agosto, non ci hanno detto la verità.” Al di là delle cause reali della tragedia nel mare di Barents, le polemiche si sono rinnovate negli scorsi giorni quando un altro incidente ha interessato un sottomarino russo intrappolato in fondo al Pacifico. A salvare i sette uomini dell’equipaggio un’equipe di soccorritori britannici. Le autorità russe sono state costrette a ricorrervi non disponendo di mezzi adeguati.