ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sudan sull'orlo di un'altra guerra civile. Oltre 100 morti

Lettura in corso:

Sudan sull'orlo di un'altra guerra civile. Oltre 100 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Più di 100 persone sono rimaste uccise in Sudan negli scontri che sono seguiti alla morte del vicepresidente e leader meridionale John Garang.

La calma sembra ritornata almeno nella capitale Khartum, dove si contano almeno 84 vittime nei disordini che hanno visto la popolazione araba contro gli abitanti di origine meridionale. Ieri il presidente Omar el Bashir ha rinovato gli appelli alla calma e ha promesso l’istituzione di una commissione congiunta per indagare sull’incidente di elicottero nel quale il suo vice ha perso la vita nel fine settimana. Anche Salva Kiir, braccio destro di Garang e ora suo successore alla vicepresidenza, ha esortato tutta la popolazione sudanese a cessare ogni violenza Il feretro di Garang verrà portato in diverse città del sud prima dei funerali che saranno celebrati sabato a Juba, principale centro meridionale – anch’esso teatro di scontri. Il Sudan esce da una guerra civile durata vent’anni tra nord islamico e sud cristiano e animista, costata la vita a 2 milioni di persone.