ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Omaggio al nuovo re d'Arabia. A Riad anche Cheney, Blair e Chirac

Lettura in corso:

Omaggio al nuovo re d'Arabia. A Riad anche Cheney, Blair e Chirac

Dimensioni di testo Aa Aa

Ieri l’ultimo saluto a re Fahd, oggi l’omaggio al nuovo sovrano, Abdallah. Resta una gran folla nella capitale dell’Arabia Saudita, dove sono arrivati anche molti rappresentanti dei paesi occidentali: a guidare la delegazione degli Stati Uniti il vicepresidente Dick Cheney, ma a Riad hanno voluto esserci anche il premier britannico Tony Blair e il principe Carlo.

Insieme a loro centinaia di dignitari religiosi, capi tribali e uomini d’affari, tutti accorsi nel primo paese produttore di petrolio ad esprimere le loro condoglianze, in una miscela di antiche tradizioni e moderno realismo. Ieri, in serata a Riad si è visto anche il presidente francese Jacques Chirac, che è stato ricevuto per più di un’ora da re Abdallah. Dopo il cordoglio, i due hanno parlato di politica: dall’Iraq al conflitto israelo-palestinese, al Libano. Unica voce fuori dal coro del tributo allo scomparso sovrano, quella del Movimento islamico per le riforme in Arabia Saudita, che ha approfittato per chiedere al nuovo re di liberare i prigionieri politici, introdurre la libertà d’espressione e di riunione, e garantire l’indipendenza del sistema giudiziario.