ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incidente all'Airbus di Air France, inchiesta congiunta franco-canadese

Lettura in corso:

Incidente all'Airbus di Air France, inchiesta congiunta franco-canadese

Dimensioni di testo Aa Aa

L’inchiesta sull’incidente che ieri sera ha coinvolto l’Airbus 340 di Air France, mentre era in fase di atterraggio allo scalo di Toronto, sarà diretta dalle autorità canadesi ma vedrà la partecipazione dell’agenzia francese sulla sicurezza dei voli.

L’aereo, per cause ancora sconosciute, è finito fuori pista nella boscaglia, dove si è spezzato in più tronconi e ha preso fuoco. Nell’incidente non si contano vittime ma solo 43 feriti, tra cui due cittadini italiani. “E’ stato terribile”, dice un passeggero, “non ci sono parole per descrivere l’accaduto: la gente gridava, attorno c’erano fuoco e fumo, poi ci siamo messi a correre e ora siamo qua. Da non crederci”. “Dapprima abbiamo puntato verso il basso, e poi l’aereo è sbandato verso sinistra senza riuscire a fermarsi”, aggiunge un altro. “Abbiamo toccato terra e molti hanno applaudito, ma poi ci devono essere stati problemi con le ruote. Noi ci siamo buttati sul fondo e poi siamo riusciti a scappare dall’aereo”, racconta una ragazza. Air France in un comunicato ha sottolineato la professionalità dei piloti e del personale di bordo, che hanno avuto la prontezza di aprire subito le uscite di emergenza, permettendo così ai passeggeri di abbandonare l’aereo prima che le fiamme lo avvolgessero.