ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Discovery, missione compiuta. Gli astronauti hanno riparato il guasto

Lettura in corso:

Discovery, missione compiuta. Gli astronauti hanno riparato il guasto

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata più facile di quanto previsto, la riparazione della navetta Discovery. I due astronauti usciti stamane per una missione tecnica, lo statunitense Robinson e il giapponese Noguchi, sono riusciti a rimuovere con le sole mani, senza ricorrere agli strumenti, le due strisce di materiale isolante che erano fuoriuscite dalle fessure della protezione termica dello shuttle.

L’anomalia era stata riscontrata subito dopo il lancio, quando il distacco di un piccolo blocco di materiale da uno dei serbatoi di idrogeno aveva messo in allarme il Centro controllo di Cape Canaveral, e resa necessaria una ispezione diretta. Il timore dei responsabili della missione era quello di trovarsi davanti a un problema analogo a quello che due anni e mezzo fa causò la disintegrazione dello Shuttle Columbia. L’aeronave al momento di rientrare in atmosfera perse nell’impatto una parte dello scudo termico. Nell’incidente morirono tutti e sette i membri dell’equipaggio. E’ la prima volta nella storia delle missioni spaziali dello Shuttle che un astronauta viene inviato all’esterno dell’apparecchio per un intervento di questa portata. Se i programmi finora definiti non subiranno cambiamenti, il rientro del Discovery è atteso per lunedi prossimo.