ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bielorussi: nuovi arresti fra i cittadini di origine polacca

Lettura in corso:

Bielorussi: nuovi arresti fra i cittadini di origine polacca

Dimensioni di testo Aa Aa

In Bielorussia due nuovi arresti sono stati effettuati tra i polacchi dell’Associazione dei residenti all’estero.

Dopo i fermi della settimana scorsa, oggi in manette è finito anche Andrzej Pisalnik, editore del giornale dell’associazione. La presidente dell’associazione Angelica Boris in queste ore cerca di intercedere in favore dei suoi connazionali. Il giro di vite di Minsk contro l’associazione, che conta 20 mila iscritti, non è piaciuto a Stati Uniti e Unione europea che hanno condannato la repressione perpetrata ai danni della comunità. La voce contro si è levata anche dalle Repubbliche Baltiche confinanti e da Ucraina. Lunedî ha surriscaldato il clima la visita ai connazionali residenti in Bielorussia del vicepresidente del parlamento polacco, interpretata dal governo di Minsk come una provocazione. L’associazione dei polacchi residenti in Bielorussia che sfugge ai controlli governativi, per il presidente Alexander Lukashenko è un avamposto della comunità internazionale e ha l’obiettivo di portare nel Paese la rivoluzione in stile ucraino. La settimana scorsa in carcere erano finiti i vertici dell’associazione. A Varsavia manifestazioni di protesta contro Minsk si sono avute di fronte all’ambasciata della Bielorussia.