ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Unione europea e Iran ai ferri corti sul nucleare

Lettura in corso:

Unione europea e Iran ai ferri corti sul nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

I rappresentanti della troika europea hanno formalmente diffidato Teheran dal riprendere l’attività nucleare, condizione che condurrà all’arresto definitivo dei negoziati, portando all’adozione di una nuova linea di condotta.

Tutto questo scritto nero su bianco in una missiva inviata oggi al negoziatore iraniano proprio in coincidenza con l’annuncio di Teheran di voler riprendere entro 48 ore l’attività di arricchimento dell’uranio. Il dossier nucleare iraniano rischia di innescare una grave crisi internazionale, così il ministro francese degli Esteri Philippe Duste Blazy che ha aggiunto: “Chiedo agli iraniani di tornare al tavolo del negoziato, non possono sconfessare un accordo preso a livello internazionale. Se gli iraniani decidono di andare contro una proposta del Consiglio dei governatori dell’Agenzia internazionale dell’energia atomica, bisognerà rivolgersi al Consiglio di sicurezaz dell’Onu”. Le attività di conversione dell’uranio riprenderanno, salvo ripensamenti dell’ultimomomento, nella centrale di Isfahan, nel centro del paese. Secondo un’ultima valutazione dell’intelligence americana ci vorranno almeno dieci anni prima che Teheran riesca a dotarsi di una bomba atomica. Il doppio del tempo finora stimato dalla Casa Bianca.