ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sul riconoscimento di Cipro nuova querelle tra Parigi e Ankara

Lettura in corso:

Sul riconoscimento di Cipro nuova querelle tra Parigi e Ankara

Dimensioni di testo Aa Aa

Se la Turchia vuole entrare nell’Unione europea dovrà prima riconoscere Cipro. Lo ha detto il primo ministro francese Dominique de Villepin, dopo la firma da parte di Ankara del protocollo di allargamento ai nuovi dieci paesi membri dell’Unione doganale. Una firma accompagnata da una dichiarazione in cui si precisa che il si al protocollo non implica il riconoscimento del governo di Nicosia.

la precisazione ha sollevato reazioni anche da parte di Atene: il premier greco Karamanlis ha annullato una visita in Turchia prevista per i prossimi giorni. Nonostante il recente avvicinamento tra i due paesi l’isola rimane dunque causa di frizione. Divisa dal 1974, dopo la parziale occupazione militare da parte di truppe turche, dal maggio 2004 solo il settore greco è entrato a far parte dell’Unione europea. Dal canto suo, il governo turco, il solo a riconoscere l’entità turco-cipriota, si è detto convinto che verrà confermata la data del 3 ottobre prossimo per l’avvio dei negoziati per l’adesione di Ankara. “Le decisioni del Consiglio europeo del 17 dicembre scorso”, dice un portavoce del governo turco, “indicano chiaramente che il riconoscimento di Cipro non è una condizione preliminare per l’apertura dei negoziati”.